locandina sopravvissuto.indd

GIORNATA DELLA MEMORIA – SOPRAVVISSUTO a Buchenwald e al Vajont

LA STORIA DI GEREMIA, SOPRAVVISSUTO A BUCHENWALD E AL VAJONT
è diventata un libro, che sarà presentato in anteprima a Vajont

sabato 26 gennaio alle ore 17.30
in Sala Consiliare
Vajont (PN)

Sabato 26 gennaio a Vajont verrà presentato il libro Sopravvissuto a
Buchenwald e al Vajont – ore 17,30 in Sala Consiliare. Interverranno il
protagonista Geremia Della Putta, l’autrice Francesca Bearzatto, e l’ANED di
Pordenone, con il Presidente Eliseo Moro e Patrizia del Col.
Geremia Della Putta, originario di Erto, racconta la sua infanzia in Val Vajont negli anni
Trenta, i viaggi assieme alla famiglia di cramari, gli antichi commercianti
itineranti della Alpi orientali. A sette anni si trasferisce nell’attuale
Slovenia, a seguito dei genitori. E’ il primo dei molti viaggi, esodi e marce
che lo immergeranno nelle tragedie del Novecento: il confine caldo italo-slavo
del primo dopoguerra; l’antifascismo e la Resistenza nelle vallate pordenonesi;
la deportazione a Buchenwald e la Resistenza clandestina all’interno del campo
di sterminio; il ritorno a piedi dopo la Liberazione, attraverso la Germania
devastata dal secondo conflitto mondiale; il disastro del Vajont del 9 ottobre
1963, che disperderà il millenario mondo valligiano.
Geremia porta con sé, nei suoi estenuanti viaggi, l’ antica cultura della Val Vajont che, assieme alla
resistenza fisica e la passione per le imprese sportive che lo hanno reso noto
nella nostra Provincia, lo aiuteranno a sopravvivere al ricordo.
Il libro, fresco di stampa per la casa editrice Nuovadimensione e distribuito a
livello nazionale, raccoglie la testimonianza di Geremia raccolta da Francesca Bearzatto
(insegnante e storica di origini spilimberghesi ) e ha la prefazione della professoressa Anna Maria Vinci
(docente di Storia Contemporanea all’Università di Trieste e vicepresidente dell’Istituto
regionale per la storia del movimento di Liberazione di Trieste).
Un inserto con foto dell’epoca dell’autore e di archivi storici documentano il
doppio dramma vissuto da Della Putta.
Il volume nasce anche grazie alla collaborazione dell’Aned di Pordenone.

Le prossime date del libro sono:

2 febbraio ore 9.00 Noventa di Piave (appuntamento con le scuole)
2 febbraio ore 17.00 Fossalta di Portogruaro, Sala Consiliare
8 febbraio ore 9.00 Teatro Zancanaro (appuntamento con le scuole) in collaborazione con Cinemazero

Lascia un commento