Toggle navigation

Le vocazioni difficili

Saggio sull'economia del Veneto Orientale

C:\fakepath\Le-vocazioni-difficili.jpg
  • PAGINE: 236
  • FORMATO: 17x24 cm
  • LINGUA: italiano
  • RILEGATURA: cartoncino
  • PRIMA EDIZIONE: aprile 1989
  • ISBN: 978-88-85318-03-8
12.91   Nuova Dimensione

Il lavoro di Bruno Anastasia (...) si raccomanda per più di un motivo. Si tratta di un lavoro sull'economia di una zona, il Veneto Orientale, ma non è un lavoro "localista" (...). Si parla di una zona, si fa riferimento a risorse locali, i fenomeni sono analizzati evidenziando variabili locali, ma questo non fonda un localismo; al contrario si mettono in evidenza le interrelazioni di fatto che rompono ogni connotazione di "piccola società". Questa caratteristica della ricerca a me pare di rilievo, proprio perchè credo che le "differenze (...) se fondano una cultura localistica finiscono per essere non tanto una caratterizzazione, quanto un ostacolo ai processi di interpretazione economica e di avanzamento culturale. L'autore sfugge (...) a questa trappola, pur dandoci una ricchezza di analisi e documentazione alla quale la moda delle "suggestioni" ci ha disabituati sia nele analisi nazionali che in quelle locali (...). L'uso dell'informazione statistica è ampio, proprio perchè sfrutta ogni possibile fonte (...). Si mostra così che, anche se non comode, le informazioni quantitative disponibili sono numerose e ricche. Esiste, cioè, una sorta di miniera che nasconde dati che con fatica bisogna tirar fuori, che bisogna far passare al crivello, lavare e rilavare, fino a far splendere l'informazione nascosta (...). Il testo, tuttavia (...), non è infarcito e continuamente interrotto dai "numeri", ma piuttosto scorre facile, nei limiti di un testo di analisi economica (...). Il Veneto Orientale che emerge da questa analisi è vivido. Gli stereotipi sono difficili da contrastare ma quello di un Veneto Orientale marginale e depresso non può sopravvivere alla pubblicazione di questo volume. Si tratta di un'area non più in deficit di sviluppo, anche se la "forma" dello sviluppo non è priva di conseguenze sui meccanismi economici e sociali locali. La drammatica situazione generata dalla crisi di ristrutturazione dell'agricoltura nel secondo dopoguerra appare sanata; gli ultimi vent'anni sono stati di intenso sviluppo economico; c'è ora una ricchezza "venuta dal mare", per usare il linguaggio dell'autore (...). (dalla presentazione di Francesco Indovina)

Il tuo carrello

Procedi all'acquisto

Prosegui con lo shopping