Toggle navigation

Ritorno a scuola

L'educazione dei bambini e dei ragazzi ebrei a Venezia tra leggi razziali e dopoguerra

C:\fakepath\ritorno-a-scuola_cop.jpg
  • PAGINE: 221
  • FORMATO: 17x24 cm
  • LINGUA: Italiano
  • RILEGATURA: Cartonato
  • PRIMA EDIZIONE: gennaio 2012
  • ISBN: 9788889100738
  • COLLANA: Fuori Collana
18.00   Nuova Dimensione

I disegni e le scritture dei bambini sono tracce d'infanzia delicate e preziose, da indagare con infinito rispetto e grande cautela: contengono relazioni e rimozioni, ferite e rinascite, desideri e paure. I bambini e le bambine che nel dopoguerra frequentano la Scuola ebraica di Venezia sono giovanissime vite che portano il peso di esperienze drammatiche: le persecuzioni razziali, il vivere nascosti e braccati, la guerra e, dopo la fine del conflitto, il peso della pace conquistata, con la conta dei sopravvissuti, le assenze, le attese e i silenzi. Gli interrogativi ai quali gli adulti non sanno dare risposta pesano sui bambini salvati: "Perché hanno fatto questo a noi ebrei?". La scuola può diventare luogo di libertà, di accoglienza, di ascolto se non di risposta, di ricostruzione dell'identità, grazie al lavoro di maestre che rinnovano l'insegnamento con passione e perizia, offrendo ai loro alunni e alunne strumenti e stimoli per esprimere il mondo interiore, esplorare l'immaginario, osservare il reale e proiettarsi nel futuro. Fotografie, testi, caricature, ritratti e autoritratti, giornalini fitti di scritture e illustrazioni, parlano dei soggetti e raccontano un'intensa vita scolastica fatta di quotidiana fatica e fughe nei sogni, di elaborazione di ricordi drammatici e di paure riaffioranti, di utopie collettive e desiderio di una normalità da conquistare, con la collaborazione di tutti.

Immagini interne

ritorno_a_scuola_quarta.jpg

Il tuo carrello

Procedi all'acquisto

Prosegui con lo shopping