Toggle navigation

Uno dei mille paesi

durante e la lotta clandestina e nell'nsurrezione

C:\fakepath\Uno-dei-mille-paesi.jpg
  • PAGINE: 74
  • FORMATO: 12.2x20.2 cm
  • LINGUA: italiano
  • RILEGATURA: cartoncino
5.00  
  • NON DISPONIBILE

La poesia suscita, in chi ascolta, emozioni ed immagini, risveglia sentmenti dimenticati, evoca presenze trascurate,insegue speranze lontane, dà il senso disperato di ciò che si è perduto e di chi si è perduto. Così, in questo inedito di Romano Pascutto, trovato postumo tra le sue carte, (...) si inseguono i ritagli poetici che diverranno ispirazione ricorrente della sua poesia. Anche in questa prosa, datata 1946, che racconta la verità trasfigurata del suo paese - San Stino di Livenza - nell'epoca della resistenza armata 1943-45 emergono puntualmente i protagonisti dominanti del suo linguaggio poetico: uomini e no, la terra bonificata, il fiume sornione che nelle  cattive stagioni non risparmia la minaccia delle sue piene. (dalla presentaizone di Cesare Lombroso)

Immagini interne

Uno_dei_mille_paesi_4.jpg

Il tuo carrello

Procedi all'acquisto

Prosegui con lo shopping